DESIGN THINKING – i concetti principali.

Nel design Thinking le fasi della soluzione del problema. La ricerca della soluzione avviene tra fasi divergenti, che portano ad una raccolta di informazioni o la generazione di idee, e fasi convergenti, che portano ad una definizione/osservazione del problema, attraverso la presa di decisioni tra alternative. Queste fasi divergenti e convergenti si alternano, cosicché il processo di Design Thinking si disegna con un doppio diamante (Design Council UK (2005)).

Condividi:
Share

Design Thinking – Persona ovvero Personas – meglio subito che niente

Una mappa di viaggio del cliente è un’idea molto semplice: è un diagramma che illustra i passaggi che gli Utenti fanno attraverso l’interazione con l’azienda, che si tratti di un prodotto, di un’esperienza online, di un’esperienza di vendita o di un servizio o di qualsiasi combinazione.
Più touchpoint (interazioni) si hanno, più complicato, ma necessario, diventa fare la mappa.

Condividi:
Share

Design Thinking: Svolgere interviste e fare domande

Rob Fitzpatrick in The Mom Test scrive che “L’intervista aperta che non faccia mentire l’intervistato è un’arte“ . Serve molta pratica per imparare a chiedere informazioni in modo corretto. Serve pensare a ciò che si sta cercando prima. Serve costruirsi uno script di poche domande. Serve saper tradire lo script quando le risposte porteranno su una strada imprevista.

Condividi:
Share

Design Thinking – usare i dati e fare analisi.

Il Design thinking deve porre l’azienda, la startup o chi ha l’idea, davanti alle esperienze e ai problemi che gli utenti realmente hanno usando il servizio o il prodotto pensato/ideato.
Se siamo nel caso di una azienda strutturata, mettendo a confronto le diverse realtà dell’organizzazione, questo rischio (di fallimento) viene sicuramente moderato.
Ci sono tecniche di marketing, per chi ha una azienda strutturata e che già produca, che tramite l’utilizzo di dati e di analisi sulla customer journey che aiutano la modalità di affrontare il problema con la prospettiva dell’utente.
Come si vede il Design Thinking può avvalersi di molte tecniche in parte in unione a quelle del Marketing.

Condividi:
Share