Archivio della categoria: Formazione

Tendenza homeschooling

TENDENZA ” ” un eccellente articolo sul mensile IL del Sole24ore.

Suona la campanella, inizia la a casa L’istruzione domiciliare è in crescita negli Usa. Colpa di e .

Secchielli di pietre nelle aule per prendere a sassate i potenziali assalitori. E questa la misura già in vigore messa a punto da un sovrintendente del distretto scolastico Blue Mountain della Pennsylvania. «Se un intruso armato entra in classe, verrà lapidato>>, lo ha spiegato David Helsel, amministratore nella Contea di Schuylkill. <<I nostri ragazzi hanno buone braccia».

Stati Uniti: un Paese in cui le scuole possono anche diventare luoghi piuttosto pericolosi. Non sorprende, quindi, come negli ultimi anni sempre più genitori americani abbiano scelto la homeschool . Per loro, far scuola sul divano è l’antidoto a rischi di stragi per mano di folli armati, minacce di baby gang e bullismo.

Altre ragioni per l’educazione parentale sono: non consentire che la scuola intacchi i valori religiosi della famiglia insegnando teorie come quella darwiniana (per gente che vive nella Bible Belt – ma non solo costituiscono una vera iattura) e la possibilità di assumere (e se necessario licenziare, senza troppe smancerie) i tutor ritenuti inadeguati.

Gli studenti americani istruiti a casa nel 2016 erano 1,7 milioni, dai 5 ai 17 anni.

Condividi:
Share

UNA BELLA SODDISFAZIONE -10 ALLIEVI-10 CORSI CLASSROOM APERTI – 4 ORE – DI LAVORO- PRIMA VOLTA

No sapevo che titolo dare al post, ma una grande soddisfazione l’ho avuta ieri al termine di quattro ore di corso PON sugli ambienti formativi . Per imparare che cosa è un ambiente di elearning bisogna PROGETTARE e quindi costruire in ambiente. Ho scelto che permette in modo semplice (per chi chi lo usa la prima volta gli appare non del tutto semplice) di progettare e costruire corsi destinati ad una utenza che non è solo scolastica in senso stretto.

Ho portato tutti i corsisti che erano o docenti o personale di segreteria con diverse competenze ed esperienze, praticamente da zero, alla costruzione del loro corso. Li ho aiutati a scegliere da soli un argomento importante e di valore, declinato secondo le loro sensibilità e ambito in cui volevano poi farlo conoscere.  Ho usato la tencnica delle mappe mentali e del brainstorming ed è uscito il  tema della SICUREZZA.  10 partecipanti 10 declinazioni dell’argomento.

Li ho accompagnati nelle 4 ore alla scoperta di come sia possibile con la reciproca fiducia passare da scarse conoscenze a buone e aumentare la propria autostina. Hanno collaborato con me e tra loro tra pari. Non tutti si conoscevano e qualcuno era la prima volta che partecipava ai PON. Un buon risultato nei lavori e una bella soddisfazione di aver aperto loro la mente sulle possibilità di uso dell’Elearning nel loro lavoro.

Nel prossimo incontro sarà facile introdurre Moodle, uno standard di fatto per l’Elearning. Sono certo dei risultati finali.

Condividi:
Share

ll privato imprenditore Vs la scuola

logo_scuola_digitale2

Andando a leggere articolo  … , Gruppo 24 ORE e Tag Innovation School, la scuola del digitale e dell’innovazione di Talent Garden, hanno dato vita a corsi di Robotica e Coding rivolti a bambini e ragazzi dai 7 ai 14 anni nelle sedi di Milano, Torino e Roma. … Mi viene da riflettere su come certi argomenti/materie di studio che SOLO DA POCO TEMPO la scuola, con un certo investimento, stà affrontando, siamo diventati una opprtunità di business per i privati. E che privati imprenditori !  Una opprtunità che ben conoscono le varie associazioni, diciamo di volontariato, ma pure i Fab Lab. Mi pare che la competizione tra scuola pubblica e privata sia una situazione ormai storica, ma questa è una nuova competizione:Scuola e Innovazione delle discipline. Competizione non più sulla teoria ma sulla pratica e mondo reale.

 

Condividi:
Share