Bullismo, autolesionismo e gli inquieti adolescenti di oggi.

Tanti problemi per i genitori di oggi. L’adolescenza è un inquieto periodo ed oggi percorso da molte insidie legate alla rete e alle così dette mode. Un articolo di Internazionale tratto da The Scientist ci introduce al problema. Ci dice che l’aumento dei disturbi mentali nell’adolescenza è diventato una realtà complessa e che il vero problema è che non si fa abbastanza per chi ha davvero bisogno d’aiuto Una spiegazione difusa per l’aumento del malessere giovanile è l’esposizione al bullismo online. Il fenomeno è spesso presentato come la peggiore delle…

Condividi:
Share

Bullismo e cyberbullismo, un bel problema

Bel problema il bullismo ed il cyberbullismo sia a scuola che fuori da essa. Ho preso tre casi emblematici. Il primo si riferisce a Mirandola, in una scuola è accaduto un episodio che è montato su tutti i media nazionali ed anche Ministero con interrogazione parlamentare. Su #questo episodio si può pensare di tutto, ma una cosa è certa, i tempi sono duri sia per i docenti che per gli educatori in generale. Ora vediamo un caso completamente diverso. Un premio ad una persona coraggiosa. Il bullismo si accanisce contro…

Condividi:
Share

Galileo: la prima pagina di un quotidiano regionale interamente dedicata alle sue celebrazioni e mostra a Padova.

Finalmente anche i giornali quotidiani si sono,accorti che non solo cattive o buone notizie di cronaca o politica meritano l’attenzione della prima pagina. #Questo quotidiano ha dedicato TUTTA la prima pagina a Galileo. Si tratta di un avvenimento eccezionale in Italia. Merita tutta la nostra attenzione per diversi motivi: Galileo non è stato un uomo qualunque, è stato un uomo che possiamo dire ha cambiato la storia della scienza e dell’uomo di fronte alla religione, in generale.

Condividi:
Share

ll privato imprenditore Vs la scuola

Andando a leggere #questo articolo  … , Gruppo 24 ORE e Tag Innovation School, la scuola del digitale e dell’innovazione di Talent Garden, hanno dato vita a corsi di Robotica e Coding rivolti a bambini e ragazzi dai 7 ai 14 anni nelle sedi di Milano, Torino e Roma. … Mi viene da riflettere su come certi argomenti/materie di studio che SOLO DA POCO TEMPO la scuola, con un certo investimento, stà affrontando, siamo diventati una opprtunità di business per i privati. E che privati imprenditori !  Una opprtunità che…

Condividi:
Share

Leonardo da Vinci: Cerco Lavoro a Milano

Possiamo così tradurre con termini moderni la #lettera di presentazione/#curriculum Vitae  inviata da #Leonardo da Vinci  poco più di cinquecento anni, esattamente nel 1482. A quell’epoca Leonardo ha trent’anni. Viene dalla bottega del Verrocchio e  supera il suo maestro in bravura. Lavora/ha esperienze lavorative  a Firenze, nella ambiente di Lorenzo il Magnifico, dove qui ha iniziato a dipingere i suoi capolavori. Alla ricerca di nuovi stimoli professionali vuole trasferirsi a Milano, all corte del  duca Ludovico il Moro (https://goo.gl/gQNm7Q). Sotto la reggenza del Moro, Milano ebbe un periodo d’oro. In…

Condividi:
Share

Corso PNSD 2327 #17 coding alla scuola primaria – Dal Coding alla robotica

Fondamentale è il punto di vista del Governo che ha varato il PNSD. “Serve un piano nazionale che consenta di introdurre il #coding (la programmazione) nella scuola italiana. A partire dalla primaria: vogliamo che nei prossimi tre anni in ogni classe gli alunni imparino a risolvere problemi complessi applicando la logica del paradigma informatico anche attraverso modalità ludiche (gamification). A partire dall’autunno, dopo Stati Uniti e Inghilterra, lanceremo in Italia l’iniziativa Code.org, aggregando associazioni, università e imprese, in una grande mobilitazione per portare l’esperienza nel maggior numero di scuole possibili.…

Condividi:
Share

Che cosa è un AMBIENTE DI APPRENDIMENTO ? per NEOASSUNTI 31-12-2016

Per le giornate di formazione dei NEOASSUNTI, presso scuola F. Montanari di Mirandola. Questa introduzione al piano nazionale scuola di digitale è della collega formatriche pure essa per il PNSD Anna Perretta. Ritengo fondamentale che la scuola si abitui al RIUSO e RIELABORAZIONE DI RISORSE DIGITALI, COSTRUITE CORRETTAMENTE DA COLLEGHI E LIBERAMENTE DISTRIBUIBILI. L’espressione “ambiente di apprendimento” è oggi molto usata nel lessico delle scienze dell’educazione … Si è PASSATI da una visione incentrata sull’insegnamento (che cosa insegnare) ad una prospettiva focalizzata sul soggetto che apprende e quindi sui suoi…

Condividi:
Share

Perchè la PUA ( politica di uso accettabile ) nella scuola è sicurezza e privacy.

Ogni scuola, ed oggi con il PNSD, ha crescenti azioni mirate a far crescere l’uso delle tecnologie informatiche nella didattica e nell’organizzazione generale. Occorrono  quindi #linee guida per dare in tutte le scuole un impulso allo sviluppo di una cultura d’uso corretto e consapevole di Internet, sia tramite il richiamo a norme vigenti, sia con l’indicazione di prassi opportune per un uso sempre più professionale da parte di tutto il personale. Chi deve dare queste linee guida e a che cosa si riferiscono? Le linee guida devono fare riferimento ad…

Condividi:
Share