Archivio dell'autore: Profgiacomo

Rivoluzione intelligente Macchine capaci di apprendere, automobili che guidano da sole, medici a distanza

495EDFA0-C2AE-448F-B32F-DEB6212A7379.pngLe infinite applicazioni di tecnologie e deep learning ci cambiano l‘esistenza Dopo i dubbi relativi alle conseguenze sul mercato lavorativo, arrivano i dilemmi etici . Dagli atenei alle aziende private, ecco gli attori del Rinascimento scientifico 4.0

Condividi:
Share

La percezione della disabilità in Italia. Numeri CENSIS

Prendo spunto da un articolo per estrarre dei dati che è meglio conoscere: mi hanno meravigliato.

L’opinione pubblica stenta a percepire quanto diffusa sia la : un italiano su quattro dice di non aver mai avuto a che fare con persone disabili e due italiani su tre pensano che le dificoltà consistano essenzialmente in una limitazione dei movimenti (dati Censis)

Tal cosa è davvero preoccupante! Aggiungiamo poi che:

Sempre con dati CENSIS nel nostro Paese la disabilità è in aumento. Si contano oggi 4 milioni e 100 mila persone disabili (il 6,7 per cento della popolazione), ma ne prevedono 4 milioni e 800 nel 2020: la durata della vita si è allungata, quindi il numero degli anziani non autosuficienti cresce. Ma anche il numero degli alunni con disabilità nelle scuole è in costante aumento: 156 mila nell’anno scolastico 2015-2016 tra elementari e medie, il doppio di 15 anni fa.

Insomma dati da leggere per riflettere e da leggere l’intero articolo.

Condividi:
Share

Cambiamenti climatici: una strana relazione in America

Una relazione tra uragani ed economia americana è intervenuta in modo del tutto inaspettato. Un articolo di Loretta Napoleoni lo spiega in dettaglio. Noi prendiamo due cose soltanto. Era previsto che … invece:

Nel terzo trimestre del 2017 l’economia americana è cresciuta del 3 per cento, decisamente più del previsto (2,6 per cento su base annuale). Alcuni economisti avevano addirittura pronosticato una contrazione a causa dei danni provocati da due uragani consecutivi, e invece non è stato così.

Che cosa è accaduto?

La spesa dei consumatori è rimasta stabile, e anzi nelle zone colpite dal maltempo molti hanno riacquistato ciò che hanno perso, dalle macchine ai mobili. In effetti

la ricostruzione dopo un evento meteorologico estremo, come un uragano, può aiutare l’economia facendo salire la spesa dei consumi, che negli Stati Uniti assorbe circa il 70 per cento della produzione nazionale.

Risultato:

È paradossale, ma i due uragani confermano le previsioni di Donald Trump che aveva preannunciato un’impennata della crescita nella seconda metà del 2017.

Molto istruttivo.

Condividi:
Share